Buon 2012

Il 2011 è finito portandosi dietro tutti i problemi che sappiamo, dallo spread (parola che fino a pochi mesi fa era un’emerita sconosciuta) alle doppie, triple e quadruple manovre che hanno inciso abbondantemente sulla nostra vita e, credo, che non finiscano qua.

Il 2011 è stato anche l’anno della uscita di scena di Silvio Berlusconi e del suo governo, abbattuto, checché ne dicano gli altri, dal pesante debito pubblico che l’Italia si trascina da anni e dalla scarsa rappresentività in ambito internazionale (leggasi Merkel/Sarkozy), dell’ultimo targato Berlusconi.

Certo, fa effetto, vedere il primo Governo Monti, un governo “tecnico” supportato, con i vari distinguo, da una parte dell’ex maggioranza (PDL) e da una parte dell’opposizione (PD e UDC). Tutti lo hanno supportato (escluso la Lega dall’inzio e Di Pietro e l’IDV e altri partitini minori) ma con dei distinguo. “Votiamo ma non è il nostro Governo” hanno dichiarato in coro sia esponenti di centrodestra che di centrosinistra. Ma la domanda che viene spontanea, di chi è figlio questo governo?

Passando alla compagine ministeriale, fa specie sentire i vari ministri (dalla Fornero a Riccardi, passando per lo stesso Monti) che con il fatto di essere stati chiamati a sistemare le cose in un tempo brevissimo (17 giorni) dopo anni che, secondo loro, non veniva fatto nulla per ridurre la spesa ed aumentare la produttività, si possano ergere a paladini della salute della Nazione, della salvezza dell’Italia.

Qualche sindacalista nazionale ha affermato che lo zio avrebbe fatta meglio dell’attuale Governo nei provvedimenti adottati prima di Natale. E’ stata un riforma monca la sedicente riforma “riforma salva Italia”, infatti, se per tagliare ai più e imporre nuove imposte (scusate il gioco di parole) sono bastati pochi giorni, per tagliare o riformare il resto – leggasi costi della politica e del superfluo – tutto è stato rinviato alla riapertura del Parlamento. Staremo a vedere se la montagna partorirà il topolino o effettivamente vi sarà un cambio di rotta.

Altro punto, non mi è piaciuto come il presidente della Repubblica abbia incaricato il prof. Monti. L’aver nominato Senatore a vita prima dell’incarico governativo per meriti ottenuti precedentemente (onesto studioso e commissario europeo), mi ha dato l’impressione che questa fosse la strada ritenuta “migliore” per formare il Governo e vedersi approvare i provvedimenti che tutti sappiamo con l’ultimo decreto legge di Natale.

Ma qual è il futuro di questo Governo? E’ visto male da entrambi i fronti (vuoi per un motivo vuoi per un altro). Non credo che si arriverà a fine legislatura, penso che appena verrà convertito l’ultimo Decreto il desiderio di andare alle urne aumenterà vorticosamente e in modo particolare nel centrosinistra. Mentre nel centrodestra sperano di arrivare a fine legislatura per far dimenticare al proprio elettorato l’ultimo Governo di Centrodestra (PDL – LEGA), sono convinto che se Monti riuscisse nel suo lavoro, diventerebbe molto difficile per il PD candidare il proprio segretario a premier, e allora, con la questione sindacale e il fatto che l’ultima manovra abbia inciso più nell’elettorato di sinistra che quello di destra, appena ci sarà l’opportunità si dichiarerà conclusa l’esperienza dei “tecnici” e i cittadini italiani verranno chiamati alle urne. Non credo che Monti sia nelle condizioni di effettuare quella riforma elettorale richiesta a gran voce da più persone, anche perchè, chi dovesse vincere alle prossime elezioni potrebbe contare su un premio non indifferente, alla faccia del “porcellum”.

Questa è storia, il futuro è tutto da scrivere, Maya permettendo.

Il messaggio di fine anno del presidente della Repubblica, mi ha lasciato insoddisfatto, speravo in qualcosa di più. Ma in tempi di magra, anche il presidente si è adeguato.

Auguri a tutti di un felice 2012. Happy New Year

Annunci

Informazioni su Bruno Angelo Porcellana

Mi piace viaggiare, scattare fotografie e sono molto curioso. Mi piace la multimedialità artistica in tutte le sue forme. Sono un appassionato fotografo, mi piace scrivere ma più di tutto sono interessato alle novità, mi piace scoprire e imparare. Mi piace andare al Cinema. Mi piace sentire la musica in generale, dall'Hard Rock alla sinfonica. I love take pictures, I love writing and I am very curiuous. I like to travel. I like the multi-media in all its forms, video and audio. I'm curious, I like to discover and learning. I like to go to the cinema, I like to hear the music from hard rock to symphonic.
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...