Grecia e la crisi. Stessa faccia, stessa razza anche nel disastro? Come l’Europa sta mettendo in mano degli estremisti la penisola ellenica.

Oggi è fallito il tentativo di formare un governo tecnico nella martoriata penisola ellenica, dopo che le elezioni di qualche settimana fa, avevano visto sgretolarsi e perdere consenso quei partiti che fino a poco tempo fa governavano o che avevano governato (Neo Democrazia e Pasok). Adesso Atene avrà un governo di transizione fino alle prossime elezioni, indette per giugno, e con il serio rischio che il popolo greco punisca ancora di più i partiti tradizionali a favore dei partiti estremisti di destra e sinistra.

Rispetto a qualche mese fa, il rischio di uscita dalla zona Euro di Atene è più consistente ma, come avviene in Italia,  anche a livello europeo ci sono fior fiore di politici che danno aria ai polmoni dicendo castronerie. Allo stato attuale non ci può essere uscita dall’euro senza l’uscita dall’Unione Europea ma questo prenderebbe tempo e non sarebbe immediato. Poi, se si vogliono fare delle forzature e le autorità deputate a controllare i trattati ne avvallassero le decisioni questa sarebbe un’altra storia.

Non voglio entrare in merito alle origini della crisi greca e delle responsabilità (a questo punto non serve sapere se è colpa della destra o della sinistra) ma a me sta cuore, come credo a una buona parte degli italiane e come avevo già espresso dal mio sito di facebook  un pò di tempo fa, il  popolo greco.  

Dopo i provvedimenti adottati dal Monti greco  a seguito dell’out out di Brusselles, la situazione è peggiorata e le elezioni hanno certificato l’insabilità del paese. Tutti sapevano che l’intrasigenza dell’Europa avrebbe causato danni e oggi, come scrive @fgoria con un twitter scrive “I greci ancora al voto, ma intanto portano i soldi all’estero e lo spettro della guerra civile avanza http://www.linkiesta.it/node/16018 via @Linkiesta

E’ questo quello che l’Europa vuole, è questo che noi italiani vogliamo? Ieri i profughi libici domani, dai barconi e traghetti da Igomeniza, sbarcheranno i profughi greci.

Sveglia amici. Io sono stato sempre un europeista convinto. La bandiera europea sta nel mio cuore come quella italiana e quando sento l’inno mi emoziono ma gli  avvenimenti degli ultimi mesi stanno mettendo a rischio questa mia volontà europeista e come viene gestita la crisi globale non mi convince.

La ricetta europea, portata anche in Italia da Mario Monti è rigore e sviluppo. Il primo lo conosciamo tutti, imposte imposte imposte e il secondo? In Italia l’ideona di Passera non si vede e siamo a rischio ( oggi Moody’s ha declassato 26 e la medicina europea somministrata al malato greco lo sta uccidendo. Ripeto con forza, è questo quello che vogliamo? L’intrasigenza di alcuni paesi europei, guidati dalla Germania, rischiano di far deragliare il vecchio continente.

Who’s next? Chi sarà il prossimo obiettivo degli speculatori? Dopo la Grecia, la Spagna, l’Irlanda e il Portogallo…

Annunci

Informazioni su Bruno Angelo Porcellana

Mi piace viaggiare, scattare fotografie e sono molto curioso. Mi piace la multimedialità artistica in tutte le sue forme. Sono un appassionato fotografo, mi piace scrivere ma più di tutto sono interessato alle novità, mi piace scoprire e imparare. Mi piace andare al Cinema. Mi piace sentire la musica in generale, dall'Hard Rock alla sinfonica. I love take pictures, I love writing and I am very curiuous. I like to travel. I like the multi-media in all its forms, video and audio. I'm curious, I like to discover and learning. I like to go to the cinema, I like to hear the music from hard rock to symphonic.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...