Unioni di fatto, coppie omosessuali, alleanze elettorali. Dove va il PD?

Con una crisi economica dalla quale non si vede la fine (oggi il famigerato spread ha quasi raggiunto i 500 punti), e che rischia di sfiancare il paese nei prossimi mesi,  il dibattito politico di questi giorni verte su due cose, la prima della ri-discesa in campo di Berlusconi  e con il tentativo fallito di rinominare di nuovo il PDL in Forza Italia, la seconda a quanto accaduto all’assemblea nazionale del Partito Democratico tenutasi lo scorso 14 luglio a Roma.

Nel suo discorso il segretario del PD Pierluigi Bersani è stato chiaro, dopo il governo Monti, al quale si è dichiarato leale ma con autonomia, toccherà al PD governare, anzi le parole che ha detto sono state “tocca a noi”. Per l’ennesima volta si è constatato che il Partito Democratico non è monolitico e ha più correnti (anime) anche se, come è avvenuto sabato, al termine dell’Assemblea, tutto il partito si è stretto attorno al suo segretario anche se, nel suo discorso, il segretario PD non ha lesinato critiche ai 15 deputati che si sono esposti a favore di Monti per il dopo Monti. Doveva essere il giorno della data delle primarie, incalzato da Renzi e Civati, ed invece si è discusso delle future alleanze e in modo particolare della disponibilità dimostrata dall’UDC di Casini di allearsi coni democratici.

Le elezioni politiche sono ancora lontane – si svolgeranno – salvo stravolgimenti biblici – nella primavera del 2013 ma il PD si deve preparare al meglio per affrontare una lunga campagna elettorale. Il partito ha deciso che si faranno le primarie per il candidato premier ma non si è ancora decisa la data e la squadra, ovvero come scegliere i candidati da presentare in Parlamento. Il procrastinare le scelte sempre più in là non è una cosa positiva e il rischio di non essere pronti per il PD e i suoi alleati è alto. A tutto questo si aggiunga che non si sa ancora quale sarà il sistema di voto che sostituirà il porcellum e la frittata è fatta. Il rischio reale, come è successo già in passato a livello locale, che essendo primarie di coalizione per la scelta del candidato premier, il PD presenti più candidati e alla fine ne emerga un outsider come avvenuto a Milano, Genova e recentemente a Palermo con Leoluca Orlando. La mozione Civati ed altri – che chiedeva una data certa per le primarie – non è stata messa al voto in quanto l’argomento era già stato trattato dal segretario. Bersani ha confermato che saranno primarie “aperte” e che a settembre si affronteranno tutti gli aspetti regolamentari relativi alle primarie e le modalità di svolgimento.

Il clima all’Assemblea PD si è surriscaldato alla richiesta – bocciata dalla presidente dell’Assemblea Rosi Bindi – di votare un odg presentato da Paola Concia, Ivan Scalfarotto ed altri che prevedeva un’apertura più esplicita a favore dei matrimoni omosessuali vincolando il partito ad inserirlo nel prossimo programma elettorale. In precedenza l’Assemblea PD aveva approvato un documento preparato dal Comitato dei diritti del Partito. Ancora oggi ci sono stati scontri al calor bianco tra Beppe Grillo e il PD che ha difeso a spada tratta il suo presidente. L’argomento delle coppie di fatto e in modo particolare dei matrimoni tra persone dello stesso sesso continuerà ad essere un argomento molto scottante per la classe dirigente del PD e non solo. Un partito laico che ha come riferimento i modelli di società dei paesi del nord Europa, dove i diritti delle coppie dello stesso sesso sono riconosciuti da anni, alla stregua delle coppie eterosessuali, come può arenarsi su questioni così importanti? Possono essere sacrificati, sull’altare della premiership e delle alleanze elettorali, i diritti civili di questo Paese?

Annunci

Informazioni su Bruno Angelo Porcellana

Mi piace viaggiare, scattare fotografie e sono molto curioso. Mi piace la multimedialità artistica in tutte le sue forme. Sono un appassionato fotografo, mi piace scrivere ma più di tutto sono interessato alle novità, mi piace scoprire e imparare. Mi piace andare al Cinema. Mi piace sentire la musica in generale, dall'Hard Rock alla sinfonica. I love take pictures, I love writing and I am very curiuous. I like to travel. I like the multi-media in all its forms, video and audio. I'm curious, I like to discover and learning. I like to go to the cinema, I like to hear the music from hard rock to symphonic.
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...