Monti: “E ora un governo politico”. Ma questo non lo era allora….

Stupiscono le dichiarazioni del premier Monti, riportate oggi da Reuters, sulla necessità di un Governo politico in Italia (e non tecnico, aggiungiamo noi), ma che per certi versi sono comprensibili e per uno che è stato messo a capo di un Governo, dopo essere stato nominato Senatore a vita, perché appartenente ai poteri forti (checché ne dica lui), dimostra che la fase attiva del suo governo è  quasi giunta al capolinea. Riforma elettorale o meno (cosa non scontata anche se alla fine qualcosa verrà dato alla pubblica opinione) nel 2013 si andrà a votare e se le condizioni rimarranno queste, ci sono molte probabilità che il successore di Monti sia Monti con buona pace dei vari Bersani, Renzi, Alfano e compagnia bella. In più, se verrà chiesto l’intervento delle autorità internazionali, non ci sarà neppure la necessità di fare programmi elettorali  in quanto l’Europa detterà le regole che noi italiani dovremo seguire in modo pedissequo.

Ritornando al premier, come dichiarato da Elisa Calessi, giornalista di Libero, Monti è riuscito dove gli altri hanno fallito. Con la paura di fare bancarotta (cosa non impossibile ma molto sbandierata per intimidire la gente) il Parlamento gli ha dato sempre la luce verde, mai una proposta alternativa che fosse messa ai voti.  Solo l’IDV di Di Pietro e la Lega di Maroni, sono state le uniche voci stonate del coro. Ora attendiamo quegli interventi , annunciati dal PD, volti a mitigare o a eliminare le storture delle riforme. Ne avranno le possibilità e riusciranno dove altri hanno fallito? Ho molti dubbi e visto che è un governo tecnico alla fine…

Mai nessuno era riuscito a fare delle riforme così incisive e pesanti per chi le ha subite. Con  la collega accademica Fornero, è riuscito a far passare la riforma del lavoro e delle pensioni , argomenti tabù per tutti ma non per lui e la sua ampia maggioranza (PD-PDL e UDC). Sulla stessa linea d’onda si sono allineati gli altri ministri e con il coltello (non il bisturi) hanno iniziato ad incidere pesantemente  sui propri dicasteri sia in termini di spese che di personale. Ora, secondo molti in Europa, l’Italia è un esempio che se si vuole le riforme si possono fare con buona pace di tutti. Hanno scontentato qualcuno? Nessun problema. Non credo che ci sarà la corsa all’accaparramento nelle liste elettorali degli esponenti di questo Governo, considerato la loro mediocrità ma come dicono gli inglesi “never say never”  ovvero mai dire mai e così trovarsi un Governo candidato al Parlamento alla luce dei risultati mirabolanti ottenuti dal primo Governo Monti.  

In conclusione, ora attendiamo il famoso provvedimento annunciato da Passera (sotto inchiesta) per lo sviluppo e la crescita, (ripetuto anche oggi a Bari dal premier)  non dimenticandoci che ieri la Fornero ha dichiarato che sarà molto difficile creare posti di lavoro considerando l’attuale situazione economica. Non dimentichiamoci che a novembre ci saranno le elezioni in America e che anche là la situazione non è delle migliori (stati come la California sull’orlo del fallimento) e ricordando un passo dell’intervento di stanotte da Charlotte, dove ha sottolineato l’importanza di investire negli USA, aprire nuovi impianti produttivi in modo tale da aumentare i posti di lavoro. La politica economica USA inciderà non poco sulla nostra e allora attendiamo il ritorno di Renzi dagli USA pronto a sfidare nelle primarie Bersani e vedere ripartire il circo Barnum della politica “de noantri”.

Annunci

Informazioni su Bruno Angelo Porcellana

Mi piace viaggiare, scattare fotografie e sono molto curioso. Mi piace la multimedialità artistica in tutte le sue forme. Sono un appassionato fotografo, mi piace scrivere ma più di tutto sono interessato alle novità, mi piace scoprire e imparare. Mi piace andare al Cinema. Mi piace sentire la musica in generale, dall'Hard Rock alla sinfonica. I love take pictures, I love writing and I am very curiuous. I like to travel. I like the multi-media in all its forms, video and audio. I'm curious, I like to discover and learning. I like to go to the cinema, I like to hear the music from hard rock to symphonic.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...