Chi vuole Monti? Tutti lo vogliono ma nessuno lo candida… è incandidabile, essendo Senatore a vita!

Berlusconi non parla (a dire la verità lo fa…). Renzi è partito. Il PD bersaniano è alla finestra. Di Pietro e Vendola si sono visti insieme davanti al Palazzaccio. Il M5S è alle prese con l’affaire Favia. In tutto questo “bailamme” politico gli italiani hanno rimesso mano ai portafogli per pagare la seconda rata dell’IMU sulla prima casa. Una tassa iniqua per molti, pagata dai più “obtorto collo” e fatta passare per un succedaneo dell’ICI ma che purtroppo non è così.

La domanda che si fanno tutti in questi giorni è la seguente, chi vuole (veramente e non a parole) Monti e i suoi ministri nel 2013? Siamo sicuri che i partiti politici, escluso qualche masochista come Casini, voglia imbarcare qualche componente del Governo pseudo-tecnico di Monti? Esclusi le dichiarazioni mantra da quando si sono insediati (rigore e crescita, salva Italia, cresci Italia…), di atti concreti, che non abbiano colpito la povera gente senza dare nulla indietro, se ne sono visti pochi. Chi vuole la Fornero dopo tutto quello che ha combinato. E di Riccardi? Terzi? e compagnia cantando?

Monti recentemente dichiarato che lui non pensa ad un ruolo politico al termine del suo mandato, senza ricordarsi che anche lui fa parte della casta essendo stato nominato Senatore a vita lo scorso anno e, comunque vada, palazzo Chigi o no, lui farà parte della futura storia d’Italia dallo scranno senatoriale di Palazzo Madama. Monti è la stessa persona che un anno fa dichiarò alla Gruber che non sarebbe mai entrato in politica… invece c’è entrato e anche a piedi pari!!! Un politico nato! E gli accordi Bersani – Casini? No problem. Dopo le chiusure dei giorni passati dovuti a punti di vista differenti, oggi ad Orvieto si sono rivisti e parlati e per il bene dell’Italia un accordo si potrebbe trovare.

 A livello romano poco si vede e si muove anche se, come abbiamo scritto il PD si è avvicinato di nuovo al PD. Come abbiamo scritto Berlusconi non parla. A dire il vero lo ha fatto a Venezia. Tattica o altri motivi hanno sconsigliato al Cavaliere di non entrare nell’agone politico in questi giorni. Il palco è stato lasciato alle seconde file del partito che parlano in nome del capo e possono essere smentiti in qualsiasi momento. Interessante sapere che nel PDL la linea non è unica e che ci sono stati dei contrasti con il capo ma che sono stati silenziati fino ad oggi. Per un partito monolitico come il PDL questa si che è una notizia. C’è da sottolineare che se nel caso l’Italia dovesse chiedere l’aiuto all’Europa (sigh!) i nostri politici avrebbero mani e piedi legati e l’Europa dei burocrati avrebbe il sopravvento e così addio programmi e politica.

Nel campo opposto, ovvero il PD, Renzi è partito con il suo camper. Sostenuto da molti giovani e non solo, il sindaco di Firenze (che lo è fino a prova contraria) ha deciso che è giunto il momento di candidarsi. Nel discorso di apertura con il quale ha dichiarato che si candidava alle primarie del centrosinistra (che allo stato attuale non si sa quando ne come), ha chiesto il voto dei delusi del PDL e non solo nelle primarie ma in modo particolare alle prossime elezioni. Impegno difficile quello di Renzi in un partito come il PD tutto schierato a favore del suo segretario. Gli altri candidati sono in retrovia (Vendola, Boeri, Tabacci e Laura Puppato) con scarse probabilità di riuscire a scalfire i due moloch del PD.

Ultimo punto sulla vita politica nazionale, Rutelli, durante un congresso tenutosi in Calabria, ha salutato Casini e ha lasciato il terzo polo facendo rientro nel PD. Dopo lo scandalo Lusi, dove gli ex esponenti della Margherita sono stati tirati in ballo ma ne sono usciti puliti, Rutelli ha deciso di ritornare a sponsorizzare e supportare i suoi amici, come l’ex presidente della Regione Lombardia Tabacci, candidato alle primarie del PD. Scopo non dichiarato, vedere realizzato quel progetto che vedrebbe un partito non laico ma più vicino alle esigenze dei cattolici.

Annunci

Informazioni su Bruno Angelo Porcellana

Mi piace viaggiare, scattare fotografie e sono molto curioso. Mi piace la multimedialità artistica in tutte le sue forme. Sono un appassionato fotografo, mi piace scrivere ma più di tutto sono interessato alle novità, mi piace scoprire e imparare. Mi piace andare al Cinema. Mi piace sentire la musica in generale, dall'Hard Rock alla sinfonica. I love take pictures, I love writing and I am very curiuous. I like to travel. I like the multi-media in all its forms, video and audio. I'm curious, I like to discover and learning. I like to go to the cinema, I like to hear the music from hard rock to symphonic.
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...