Elezioni 2013. Elettori in calo rispetto al 2008. Quale ruolo per il M5S di Grillo?

Siamo andati a votare, Il brutto tempo non ci ha fermati e a differenza di altre volte dove si votava in poco tempo, in modo convinto e senza remore, oggi davanti alla scheda abbiamo avuto dei dubbi anche se poi, pensando alla situazione generale, i dubbi sono spariti. E ora cosa succederà? I seggi sono stati chiusi e riapriranno domani mattina per chiudersi definitivamente alle 15. La percentuale di voto è in diminuzione, come previsto, rispetto alle elezioni politiche del 2008. Infatti alle ore 22 solo il 55% degli oltre 47 milioni di italiani si era presentato ai seggi rispetto al 62,55 di 5 anni fa.

Siamo in trepidante attesa che riaprano le urne e che vengano scrutinate le schede per sapere chi e con quale percentuale sarà il primo partito che ha vinto le elezioni 2013. Stando ai sondaggi, segreti in Italia, ma conoscibilissimi all’estero, il primo partito dovrebbe essere il PD di Pierluigi Bersani seguito, udite udite, dal M5S di Beppe Grillo mentre solo al terzo posto ci sarebbe il PDL di Silvio Berlusconi. Non pervenuto il risultato di Monti, dato in forte decrescita stabile Ingroia. Non vogliamo dare troppo peso ai sondaggi ma sentendo le persone che sono andate a votare e chiedendo per chi avessero espresso il voto, molti hanno dichiarato di avere dato il proprio voto a Grillo e al suo movimento.

Comunque vada, come abbiamo già scritto in passato, il nuovo Parlamento e, di conseguenza, il nuovo Esecutivo, si troverà a gestire molte patate bollenti lasciate sia dal Governo Berlusconi (2008-2011) e sia dal Governo Monti (2011-2013). Tutti i partiti hanno promesso qualcosa, chi più e chi meno, ma tutti i cittadini sanno che il 2013 sarà l’ennesimo anno di lacrime e sangue e potrebbe non essere l’ultimo. Monti è sceso per non fare andare a “monte” le sue riforme (ha detto lui) ma è anche vero che il centrosinistra abbia in mente una forma di Stato differente rispetto a Berlusconi e al suo successore Monti. Tutti noi sappiamo di avere la spada di Damocle sulla testa derivante dagli impegni assunti con l’Europa e solo un Governo che non onorerebbe gli impegni potrebbe andare da un’altra parte ma questo non dovrebbe avvenire con un Governo Bersani.

Gli italiani sono pronti a fare sacrifici sapendo che dopo la salita c’è la discesa ma non sono disponibili a rilasciare cambiali in bianco a governanti che pur avendo maturato esperienza in vari settori negli anni passati, non hanno la bacchetta magica di poter fare crescere il paese. Gli ultimi dati indicano l’aumento del debito pubblico italiano e si è in una recessione che non si è mai avuta in passato. Oggi, giornata dedicata al calcio e alle elezioni, è stato fornito un altro dato sulla richiesta di credito alle banche da parte delle aziende per pagare le tasse e non per investimenti utili alla crescita. Cosa significa questo? Non ci vuole molto per capire che non si va da nessuna parte se non si interviene sostenendo il sistema industriale italiano.

La famosa “middle class” italiana sta scomparendo e chi potrà mantenere i consumi se questi ex agiati come i piccoli imprenditori e i dipendenti pubblici, quelli con salario sicuro, non faranno più gli acquisti in quanto in preda alla preoccupazione del futuro? I politici nostrani hanno in bocca rigore e crescita ma negli ultimi mesi si è visto solo il rigore e nessuna crescita. I partiti che vinceranno le elezioni hanno una grande responsabilità e a differenza di 14 mesi fa non si potrà condividere una responsabilità di Governo con altri senza metterci la faccia.

Il sistema Costituzionale italiano è obsoleto e non avendo messo mano all’intera architettura dello Stato e della sua forma di Governo negli anni passati fa si che anche la nuova legislatura sia a rischio. Il PD dovrebbe avere una maggioranza buona alla Camera dei Deputati mentre al Senato rischierebbe di governare con pochi numeri di differenza e se il PD non sarà autosufficiente, addio sogni di gloria in quanto dovendo governare con un altro movimento il rischio di ingovernabilità sarebbe molto alto.

Attendiamo con fiducia le ore 15 del 25 febbraio 2013 e i risultati che disegneranno il nuovo Parlamento e tutte le istituzioni di questo paese e che saranno decisivi per la futura presidenza della Repubblica. Fino ad ora si è parlato di nulla di concreto. Tutto sull’ipotetico e solo a bocce ferme si potrà comprendere come l’Italia ha votato e cosa desidera fare “da grande”. Non tutto è da buttare da questa tornata elettorale. A livello regionale i votanti sono aumentati rispetto all’ultima volta. Che gli scandali abbiano riattivato il senso civico della gente? Vedremo anche qui come si saranno espressi ma una cosa è sicura, le istituzioni che sono vicine ai cittadini vengono considerate in modo differente rispetto al Parlamento Nazionale e questo è un buon segno.

Annunci

Informazioni su Bruno Angelo Porcellana

Mi piace viaggiare, scattare fotografie e sono molto curioso. Mi piace la multimedialità artistica in tutte le sue forme. Sono un appassionato fotografo, mi piace scrivere ma più di tutto sono interessato alle novità, mi piace scoprire e imparare. Mi piace andare al Cinema. Mi piace sentire la musica in generale, dall'Hard Rock alla sinfonica. I love take pictures, I love writing and I am very curiuous. I like to travel. I like the multi-media in all its forms, video and audio. I'm curious, I like to discover and learning. I like to go to the cinema, I like to hear the music from hard rock to symphonic.
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...